Il nuovo libro di Markus Zohner:
„Alla riscoperta dell‘antica Via dell‘Ambra“ di Markus Zohner

L’uomo di teatro, fotografo e scrittore Markus Zohner ha camminato per nove mesi da Venezia a San Pietroburgo sulle tracce dell’antica Via dell’Ambra. Racconta del suo avventuroso viaggio di 4000 chilometri che lo ha condotto attraverso 12 Paesi nel cuore dell’Europa. Incontri, riflessioni e racconti di questo viaggio escono in prima edizione corredati da centinaia di fotografie in bianco e nero e a colori e da numerose cartine. La conversazione con il famoso viaggiatore Miroslav Zikmund a Zlín, nel Sud della Moravia, viene pubblicata per la prima volta e in versione integrale.

Il libro di Markus Zohner sulla sua camminata da Venezia a San Pietroburgo: „La riscoperta dell‘antica Via dell‘Ambra“ edito da FIZZO Photo Book Film / Lugano.

Titolo: Alla riscoperta dell‘antica Via dell‘Ambra Autore: Markus Zohner

242 pagine, innumerevoli fotografie in bianco e nero e a colori. Rilegato.

ISBN: 978-8-890456-07-7

Copertina rigida, rilegato

Prezzo: 38.- sfr.

Prima edizione: aprile 2010

Da subito nelle librerie o senza costi di spedizione da: FIZZO Photo Book Film: ordininazione@fizzo.ch, www.fizzo.ch

Per ordini superiori le 5 copie si offrono condizioni vantaggiose. Per maggiori informazioni scrivete a info(at)fizzo.ch

Per ordini via e-mail: vogliate per favore indicare il vostro indirizzo postale completo a: ordini@fizzo.ch. Riceverete una fattura con il relativo conto bancario per il versamento della quota. Il libro/libri verranno spediti immediatamente senza spese aggiuntive di spedizione.

Per librerie e rivenditori: rivolgetevi alla signora Michela Cortesi, info(at)fizzo.ch

Cartolina Libro con informazioni: Alla riscoperta…PDF

AZIONE: Recensione del Libro Alla riscoperta della Via dell’ ambra di Markus Zohner

Andare. Semplicemente mettere via il giornale, alzarsi dal divano, infilare il cappotto, congedarsi da moglie e figli con un bacio amorevole ma senza parole e uscire di casa. Soffermarsi un attimo prima di tuffarsi nel buio, inspirare l’aria fredda, poi giù per la strada deserta, svoltare a sinistra e semplicemente continuare. Sempre dritto. Sentire i propri passi, percepire il ritmo della camminata, l‘essere solo, l’aria, la notte. Partire. Non scappare da qualcosa, non andarsene alla chetichella, non abban- donare qualcuno o darsi alla fuga. No, nessun impulso negativo, bensì cogliere un bisogno primario dell’essere umano. Andare. Essere da soli. Scoprire. Cercare, non necessariamente trovare. Assumere la responsabili- tà solo per se stessi. Andare avanti, da soli, con le proprie forze.

Ma soprattutto: andare.